COME ACQUISTARE

1 Scegli i servizi da acquistare.
2 Login o crea un nuovo account.
3Paga, invio sempre GRATUITO.
4 Bridgeadv crea per te.

Per qualsiasi problema contattaci inviando una mail a staff@bridgeadv.net

DETTAGLI DIMENTICATI?

Different Rhythms, Different People.

Pasha

Studio tecnico logotipo Pasha

1. Eliminazione dell’accento
Dopo una breve ricerca abbiamo deciso di non includere nel logotipo “Pasha” l’accento sulla “a” finale (altrimenti “Pashà”).
Questo perché la parola è rappresentata in lingua inglese, così come è scritta, anziché l’italiana ”Pascià”.
2. Stile del segno
Col termine pascià (probabile mutazione della parola Padishah, “signore”, in turco Pasa, in francese Pacha e in inglese Pasha o Bashaw[1]) si indicava il titolo onorifico posposto al nome proprio attribuito ai figli maggiori del sultano e ai funzionari ottomani di grado elevato (ministri, alti gradi militari) e a quanti fra i militari erano destinati a ricoprire, nelle province ottomane, la suprema carica governatoriale, responsabili del loro operato soltanto di fronte alla Sublime Porta. Al sultano spettava invece la carica di padiscià, da non confondere con quella di pascià.
All’inizio del XIII secolo – quindi alla prima comparsa dell’Impero Ottomano – con questo termine furono chiamati anche alti esponenti religiosi e persino donne di alto rango.
La valenza politico-militare si affermò solo a partire dalla fine di questo secolo, il titolo fu attribuito a piccoli sovrani turchi e ad alti funzionari di Istanbul.
Dopo l’avvio delle cosiddette “riforme” (tanzimat) del XIX secolo, il titolo di pascià fu attribuito ai funzionari dei quattro gradi principali dell’amministrazione e militare, oltre a qualche altro importante notabile civile. Abolito in Turchia nel 1934, in Egitto si è conservato fino al 1953 per
cariche civili e militari, e ordini onorifici. Fonte Wikipedia.
3. La nostra scelta
Seguendo quindi lo stile già avviato del locale, abbiamo deciso di insistere su uno design arabeggiante / mediorientale attualizzato, fondendo le lettere che compongono il nome ai segni che richiamano la tradizione araba.
Il segno deve essere semplice e distinguibile, senza eccedere in ghirigori, per essere leggibile e visibile in ogni tipo di utilizzo.
Essi, infatti, utilizzati sono rombi e linee oblique semplici, che richiamano i disegni dei classici decori arabi.

Cosa abbiamo fatto

  • Briefing
  • Brainstorming
  • Creazione logotipo vettoriale
  • Aggiunta di elementi ornamentali
  • Progettazione Campagna Pubblicitaria
TOP